Esce il 19 Giugno Non ho lavato la macchina, il primo singolo con cui si apre il percorso da solista di Manufunk prodotto da Manufunk e Alexdrodid per Funkeria Records, suonato (moog) da Ruspa, mixato da Alex Fazzi, masterizzato da Giovanni Versari, promosso da Molly Arts Live e distribuito su tutte le piattaforme digitali da Artist First – che anticipa il nuovo lavoro del cantautore previsto per l’estate 2020. Questa canzone racconta una serata estiva piena di quelle emozioni provate durante un incontro imprevisto ad una festa, un colpo di fulmine per un volto che non avrà mai un nome. La serata poi finisce e si ritorna a casa in macchina con la voglia di conoscere l’identità di quella persona che si aggrappa ai pensieri di un’alba che compare all’ orizzonte.  “Io non ho voglia di morire stasera/ non ho lavato la macchina/ se me lo chiedi io ti compro la luna/ o almeno quella di plastica/ Ma dov’è? Ma dov’è? Il tuo nome dov’è /Ma qual è? Ma qual è? L’ho cercato più volte/ e non è ma non è il tuo nome non è/ ma qual è? Ma qual è? /L’ho trovato ma non eri tu e dopo ti cerco di più/” canta Manufunk nel ritornello che risuona nelle orecchie come una hit estiva. Il sound del brano infatti è spinto da un synth che ricorda i suoni retrò/wave e da una cassa pop accattivante.

 

Facebook Comments